DSpaceUnipr DSpaceUnipr
      Le Biblioteche dell'Università    |    Periodici elettronici    |    Banche dati    |    Cataloghi online

DSpace a Parma >
Dipartimento di Lettere, Arti, Storia e Società >
Ricerche di s/confine. Oggetti e pratiche artistico / culturali >
Le mostre. VI, 1 (2015) >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/1889/3266

Titolo: Il cibo in mostra. Appunti per una riflessione sulle relazioni tra pratiche artistiche e cultura alimentare e gastronomica
Autori: Fava, Elena
Data: ott-2015
Editore: Dipartimento dei beni culturali e dello spettacolo, Università di Parma
Tipo di documento: Article
Abstract: Nel corso del Novecento molti sono stati gli artisti che hanno utilizzato sporadicamente materiale edibile come mezzo espressivo. Molti meno quelli che lo hanno fatto in maniera sistematica come Daniel Spoerri nella sua Eat Art Gallery avviando un filone progettuale vivo ancora aggi. Il cibo dunque può offrire una chiave di lettura per proporre una riflessione sulle sperimentazioni avviate nel corso del Ventesimo Secolo nell’ambito della ricerca artistica per “mostrare” e “raccontare” se stessa. Nell’articolo, per inquadrare il dibattito che presenta una contestualizzazione del cibo nell’ambito delle pratiche artistiche contemporanee, saranno ripercorse le letture critiche fornite in occasione di alcune esposizioni più recenti, utilizzando le mostre come verifica e come stimolo per possibili riflessioni.
During the 20th century a lot of artists have sporadically used food as a medium of expression, but a few of them, such as Daniel Spoerri in his Eat Art Gallery, have done it in a really systematic way, thus setting an artistic trend that is still very much alive. There is no doubt that food plays a key role in nowadays experiments in art exhibition and in contemporary art practice. The aim of this article is to illustrate this assumption: in order to do so I will go over some of the more recent art exhibitions reviews, and analyze the exhibitions themselves as a test for my reasoning and an invitation to further reflections.
InLe mostre. VI, 1 (2015)

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
FAVA-cibo.pdf507,69 kBAdobe PDFVisualizza/apri


Questo documento è protetto dal copyright originale



Tutti i documenti archiviati in DSpaceUnipr sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software
CINECA