DSpaceUnipr DSpaceUnipr
      Le Biblioteche dell'Università    |    Periodici elettronici    |    Banche dati    |    Cataloghi online

DSpace a Parma >
CAPAS - Centro sulle Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo >
MoRE - Museum of refused and unrealised art projects >
MoRE - Collezione Progetti >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/1889/3247

Autori: Dimitrijević, Braco
Titolo: Lion walking freely in the Louvre
Data di realizzazione: 1996
Abstract: Nel 1996 Braco Dimitrijević, intervistato da Jean-Hubert Martin per “Flash Art” ha affermato: Se si guarda la terra dalla luna non c’è praticamente alcuna distanza tra il Louvre e lo zoo. Ci sono gabbie allo zoo così come ci sono al Louvre. Il mio ultimo obiettivo è rimuovere le porte e vedere i leoni liberi al Louvre. Questo progetto utopico, donato a MoRE, si inserisce all’interno di quella linea di ricerca basata appunto sull’accostamento tra importanti collezioni espositive ed animali vivi, che l’artista sviluppa a partire dal 1981 con l’installazione alla Weddington Gallery di Dust of Louvre Mist of Amazon, in cui aveva lasciato due pavoni liberi di girare tra le collezioni di arte moderna dell’ambiente espositivo. L’opera che maggiormente si avvicina Lion walking freely in the Louvre è realizzata da Dimitrijević nel 1995, in occasione della mostra all’Hessisches Landesmuseum di Darmstadt. Con Against historic sense of gravity egli propone infatti l’inserimento nel museo per tre mesi di alcuni pitoni provenienti dallo zoo di Colonia, lasciati liberi di girare all’interno di una piattaforma appositamente costruita (con una piscina riscaldata e un’isola) contenente ritratti femminili realizzati tra il XVI e XIX secolo.
In 1996 Braco Dimitrijević, interviewed by Jean-Hubert Martin for "Flash Art", said: If you look at the earth from the moon there is virtually no distance between the Louvre and the zoo. There are cages at the zoo just as there are in the Louvre. My ultimate aim is to remove the doors and see the lions at large in the Louvre . This utopian project, donated to MoRE, is part of that line of research based on the combination between major art exhibitions and live animals, which the artist began to develop in 1981 with the installation Dust of Louvre Mist of Amazon at the Weddington Gallery, where he let two peacocks roam freely through the exhibition of modern art collections. The work that most closely resembles Lion walking freely in the Louvre was realised by Dimitrijević in 1995 for the exhibition at the Hessisches Landesmuseum in Darmstadt. Against historic sense of gravity featured pythons from the Zoo of Cologne set free inside a specially built platform (with a heated pool and an island) containing female portraits dating back between the 16th and 19th century.
Descrizione: 1_Braco Dimitrijevic.msg Mail inviata da Nena Dimitrijević a Anna Zinelli il 3 giugno 2016.
1_Braco Dimitrijevic.msg E-mail sent by Nena Dimitrijevic to Anna Zinelli on June, 3th 2016.
Tipo di documento: Working Paper
InMoRE - Collezione Progetti

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
Dimitrijevic_Lion walking freely in the Louvre.pdf239,71 kBAdobe PDFVisualizza/apri


Questo documento è protetto dal copyright originale



Tutti i documenti archiviati in DSpaceUnipr sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software
CINECA