DSpaceUnipr DSpaceUnipr
      Le Biblioteche dell'Università    |    Periodici elettronici    |    Banche dati    |    Cataloghi online

DSpace a Parma >
Collezioni speciali >
Set OAI-PMH OpenAIRE >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/1889/2894

Titolo: Varlam Salamov: vivere o scrivere. Viaggio documentario
Titolo alternativo: Varlam Salamov: to live or to write. A documentary journey
Autori: Maria Candida, Ghidini
Giulia, De Florio
Elena, Freda Piredda
Data: 2015
Tipo di documento: Book
Abstract: Varlam Šalamov è uno dei testimoni più significativi dei lager sovietici. Trascorre complessivamente quasi venti anni in prigione, al confino e nei lager. Negli scritti autobiografici, in particolare nella cruda narrazione de I racconti di Kolyma, descrive le torture e gli abusi subiti nei campi, il sistema disumanizzante della rieducazione attraverso il lavoro, le privazioni e l’angoscia sofferte dai detenuti. Aleksandr Solženicyn definisce la regione nordorientale della Siberia in cui Šalamov trascorre la maggior parte della sua detenzione - la Kolyma - come «il polo dell’efferatezza di quello straordinario paese che è il GULag». Šalamov è una delle voci più lucide e consapevoli fra tutte le vittime di questo sistema di terrore, degrado e negazione della vita umana.
InSet OAI-PMH OpenAIRE

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
ebook_Salamov_23_pdf [24gen16].pdfebook15,53 MBAdobe PDFVisualizza/apri


Questo documento è protetto dal copyright originale


Questo documento è distribuito in accordo con Licenza Creative Commons
Creative Commons


Tutti i documenti archiviati in DSpaceUnipr sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software
CINECA