DSpaceUnipr DSpaceUnipr
      Le Biblioteche dell'Università    |    Periodici elettronici    |    Banche dati    |    Cataloghi online

DSpace a Parma >
CAPAS - Centro sulle Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo >
MoRE - Museum of refused and unrealised art projects >
MoRE - Collezione Progetti >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/1889/2653

Autori: Darbyshire, Matthew
Curatori: Scotti, Marco
Titolo: Mojo
Data di realizzazione: 2011
Abstract: Mojo propone un progetto per la sede di Bloomberg al 50 Finsbury Sq. a Londra progettata da Foster + Partner, composto da banner e da uno spazio interattivo. Un primo intervento permetterebbe di “riprodurre” attraverso all’interno dell’atrio dell’edificio londinese sede del committente la corte centrale di uno dei più noti e poveri social housing estate di Londra, Pembury Estate, situato ad Hackney e molto simile per dimensioni all’edificio della City londinese. Dal punto di vista tecnico, le tre facciate del “new and improved” Pembury Estate sarebbero stampate su tre grandi teli, simili a quelli abitualmente utilizzati per la copertura dei ponteggi nei cantieri, posizionati sui lati nord, sud e ovest del grande atrio interno dell’edificio di Bloomsberg. Il quarto lato, in vetro curvato, sarebbe ricoperto da singoli teli corrispondenti ai diversi passaggi, per creare l’immagine di un nuovo e lussuoso edificio residenziale a fronteggiare le facciate di Pembury Estate. La “ricostruzione” delle case popolari del social housing estate sarebbe così realizzata aggiungendo alcuni dettagli - nuovi balconi, rivestimenti in legno, superfici in vetro colorate - a rinnovarne l’immagine, in riferimento alle frequenti simili operazioni che vedono negli anni duemila questa tipologia di edifici “rinnovata” attraverso interventi architettonici e operazioni immobiliari, rendendoli “funky and affordable” ma provocando al tempo stesso l’allontanamento più o meno forzato della maggioranza dei suoi originari abitanti. Allo stesso modo il lato est dell’atrio stesso andrebbe a rappresentare un nuovo lotto di appartamenti di lusso. Sarebbe inoltre realizzato un ambiente interattivo tridimensionale “show home”: questo andrebbe ad occupare il mezzanino del lato nord e riprodurrebbe un appartamento modello di questo nuovo, rinnovato, social housing estate, pronto da essere mostrato a - immaginari - potenziali clienti. Ovviamente riprodurrebbe esattamente gli spazi interni e la loro disposizione in un tipico appartamento di 50 metri quadrati realizzato a Pembury Estate, arredandoli con oggetti, immagini e pezzi di design che come in altri lavori dell’artista - si pensi a Blades House (2008) oppure a Oak Effect (2012) - assumerebbero, attraverso la loro non-specificità, un significato di critica verso le aspirazioni e le preferenze di oggi.
Mojo is a project for the headquarters of Bloomberg 50 Finsbury Street, London, and consists of banners and of an interactive space. A first intervention would "reproduce" inside the atrium of the commissioner’s London headquarters the central courtyard of one of the most famous and poor social housing estate in London, Pembury Estate, which is located in Hackney and results very similar in its size and plans to the City of London building. From the technical point of view, the three sides of the "new and improved" Pembury Estate would be printed on three large “building wraps”, similar to those perforated banners used for covering the scaffolding inside construction sites, linstalled on the north, south and west side of the great inner atrium of Bloomsberg HQ. The fourth side, made of curved glass, would be covered by several smaller banners corresponding to the different walkways, to create the image of a new luxury residential building to confront the facades of Pembury Estate. The "reconstruction" of the social housing estate would thus be realized by adding some details - new balconies, wood paneling, glass coloured surfaces - to renew its image. This aspect is a reference to several projects which in recent years "renewed" this typology of buildings all over England, through architectonical interventions and real estate operations, making them "funky and affordable" but at the same time causing the more or less forced departure of the majority of its original inhabitants. Similarly the east side of the atrium itself would represent a new batch of luxury apartments.
Descrizione: 1_M Darby BB prop.pdf Pdf realizzato dall’artista per la presentazione del progetto, e contenente un’introduzione e un concept generale, i dettagli tecnici, uno studio per possibili futuri sviluppi e pubblicazioni, un primo budget, una timeline, un approfondimento critico e del possibile aspetto filantropico del lavoro, la presentazione dell’artista con una breve rassegna stampa, il tutto accompagnato da render e da un ampio apparato iconografico.
1_M Darby BB prop.pdf Pdf file created by the artist to present of the project: it contains an introduction and a general concept, the technical details, a study for possible future developments and publications, a budget, a timeline, a critical text and an evaluation of the philanthropic aspects of the work, followed by the presentation of the artist with a brief press release. Everything is accompanied by renders and a wide iconographic apparatus.
Contiene: [Mojo]
Tipo di documento: Working Paper
InMoRE - Collezione Progetti

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
Matt Darbyshire_Mojo.pdf352,58 kBAdobe PDFVisualizza/apri


Questo documento è protetto dal copyright originale



Tutti i documenti archiviati in DSpaceUnipr sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software
CINECA