DSpaceUnipr DSpaceUnipr
      Le Biblioteche dell'Università    |    Periodici elettronici    |    Banche dati    |    Cataloghi online

DSpace a Parma >
CAPAS - Centro sulle Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo >
MoRE - Museum of refused and unrealised art projects >
MoRE - Collezione Progetti >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/1889/2651

Autori: Darbyshire, Matthew
Curatori: Scotti, Marco
Titolo: ukfun-ky
Data di realizzazione: 2011
Abstract: La proposta di Matt Darbyshire per Kettle’s Yard - oggi dipartimento dell’Università di Cambridge e spazio espositivo- era pensata per il lato sinistro dell’edificio, che affaccia su Castle Street: durante i lavori di ristrutturazione per la nuova education wing, invece di un semplice billboard l’artista proponeva un telo di copertura dei ponteggi simile a quelli abitualmente utilizzati per I restauri degli edifici storici, su cui è riprodotta la facciata sottostante e momentaneamente nascosta dai lavori. Questo avrebbe portato a un effetto coming soon nello spettatore, e quindi a una successiva ambiguità e confusione: Darbyshire infatti invece della futura, reale, facciata proponeva stampata sul telo la visione di un edificio che rimanda agli anni ottanta, a uno stile “Thatcherite, low-cost vernacular”, destinato però a essere un distopico One Stop Shop della cultura per l’Inghilterra degli anni Duemila. L’obiettivo era appunto commentare - attraverso un imagine che veicoli l’architettura e i significati che a questa sono associati - le possibilità che uno spazio culturale come Kettles Yard possa in un futuro trasformarsi in un qualcosa di diverso (sebbene I lavori in corso fossero per una semplice, nuova ala dell’edificio destinata ai servizi educativi). Il titolo stesso rimanda a una possibile riqualificazione di Kettle’s Yard, mettendo in atto una critica di questi processi e della diffusione di spazi anonimi e interscambiabili nel tessuto urbano, proprio come il suo precedente lavoro Elis (2010). Qui il riferimento in particolare è alla politica messa in atto negli anni ottanta nel Regno Unito fatta di “thoughtless and insensitive developments”, mossa solo dal profitto e che oggi sembra all’artista così vicina a un revival. Il progetto non era stato approvato dal direttore, e l’artista aveva scelto di formulare un’altra proposta.
Matthew Darbyshire project for Kettle’s Yard - which today is a department of the University of Cambridge and a gallery - was designed for the left side of the building, overlooking Castle Street: during the renovation works for the new education wing, rather than just a billboard the artist proposed a perforated building wrap, similar to those used in building sites where it’s possible to see a reproduction of the façade momentarily hidden. This would lead to a “coming soon” effect in the viewer, and then to subsequent feelings of ambiguity and confusion: Darbyshire instead of the trompe l’oeil of the real future building would have printed on the wrap the vision of a future development of the building in a "Thatcherite, low-cost vernacular" style, intended to be a dystopian cultural one stop shop for the contemporary England. The aim was precisely to comment - through an image which represents architecture and its values – on the possibility that a cultural space such as Kettle’s Yard may in future turn into something different (even if the current renovation works just involved the education wing of the gallery). The title itself - ukfun-ky - refers to a possible “regeneration” of Kettle’s Yard, enacting a criticism of these processes and of the spreading of anonymous and interchangeable spaces in the urban pattern. There are specific references to the policies adopted in the eighties in the UK, which was made of "thoughtless and insensitive developments", was moved only by profit and that now seems to the artist so close to a revival. The Director of the gallery disapproved and an alternative was formulated.
Descrizione: 1_Kettles Yard Prop.pdf Il pdf del progetto include un modello 3d della facciata nel contesto, l’illustrazione del trompe l’oeil che andrebbe a ricoprire la facciata;a fianco di un’introduzione al progetto, una breve descrizione preliminare, premesse, conclusioni e una valutazione di costi e fattibilità. In allegato una selezione di lavori precedenti e una rassegna stampa selezionata. Sono inoltre riportati alcune coperture di ponteggi a Londra per illustrare la resa del lavoro, e una selezione di dettagli di architettura funzionali a descrivere il concept del progetto. In questa fase preliminare i render erano stati realizzati da Bob Hobbs, laureato alla London Metropolitan University.
Kettles Yard Prop.pdf The pdf of the project includes a 3D model of the building wrap in the context, the illustration of the trompe l'oeil which would cover the façade, alongside an introduction to the project, a brief preliminary description, the premises, conclusions and the evaluation of the costs and feasibility of the project. Enclosed there is a selection of previous works of the artist and a selected press review. Some building wraps covering scaffolding in London are also published, to illustrate the work, alongside a selection of architectural details, to illustrate the concept. At this preliminary stage renderings were made by Bob Hobbs, graduated from the London Metropolitan University.
Contiene: [ukfun-ky]
Tipo di documento: Working Paper
InMoRE - Collezione Progetti

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
Matt Darbyshire_ukfun-ky.pdf355,92 kBAdobe PDFVisualizza/apri


Questo documento è protetto dal copyright originale



Tutti i documenti archiviati in DSpaceUnipr sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software
CINECA