DSpaceUnipr DSpaceUnipr
      Le Biblioteche dell'Università    |    Periodici elettronici    |    Banche dati    |    Cataloghi online

DSpace a Parma >
Dipartimento di Ingegneria Civile, dell'Ambiente, del Territorio e Architettura >
FAmagazine.
Research and Projects on Architecture and City. Scientific e-journal
 >

FAmagazine 25 2014.
Oscar Niemeyer: architettura, città / Oscar Niemeyer: architecture, city

Logo
 
 
oppure Browse per 
Visualizza le tue sottoscrizioni
Il numero 25 di FAmagazine è dedicato alla figura di Oscar Niemeyer, l’architetto brasiliano scomparso lo scorso anno all’età di centocinque anni. Oscar Ribeiro de Almeida Niemeyer Soares Filho è nato a Rio de Janeiro nel 1905 e ha rappresentato, forse più di chiunque altro, l’emblema del Brasile nel mondo attraversando, in termini anagrafici, susseguirsi di epoche e momenti storici. La figura di Niemeyer non è stata sempre appieno compresa in Europa: alterne vicende critiche ne hanno accompagnato la vicenda e la sua architettura è stata letta, secondo una grande approssimazione dal un lato a partire dalle forme, quasi fosse limitata all’elogio della curva e della sinuosità e, dall’altro, come mera “fioritura” o, nel peggiore dei casi, “perversione” localista dei dettati corbusieriani. Insignito nel 1988 del prestigioso premio della Hyatt Foundation, il Pritzker Prize, Niemeyer, attraverso una copiose produzione di progetti e opere durata tre quarti di secolo ha contribuito a definire un vero modo di approcciare il tema della costruzione della città e, in termini concreti, dello allo spazio immediatamente prossimo all’architettura stessa, ossia il paesaggio del quale entra a far parte, costruendolo. Il numero unisce sguardi eterogenei, nel tentativo di costruire un mosaico inedito sulla sua figura con l’ambizione di restituire suggestioni e letture legate alla sua figura da un lato e al rapporto che la sua architettura instaura con la città, prima ancora di entrare nel merito delle forme che la sostanziano.

The issue number 25 of FAmagazine is dedicated to Oscar Niemeyer, the Brazilian architect who died last year at the age of one-hundred-and-five years old. Oscar Ribeiro de Almeida Niemeyer Soares Filho was born in Rio de Janeiro in 1905 and has represented, perhaps more than anyone else, the emblem of Brazil in the world going, in terms of years, through a succession of eras and historical moments. Niemeyer has not always been fully understood in Europe: changing criticism fortunes accompanied his story and his architecture has been looked at, with great approximation, on one side looking at the shapes, as if limited to a praise of the curves and winding, on the other things, as a mere “bloom” or, in the worst case, localist “perversion” of corbusierian dictations. Awarded in 1988 with the prestigious award by The Hyatt Foundation, the Pritzker Prize, Niemeyer, through an abundant production of projects and works that covered three-quarters of the length of a century, helped defining an actual way of approaching the issue of construction of cities and, in concrete terms, of the space immediately next to the architecture itself, that is the landscape of which it becomes part of, by building it. The issue merges heterogeneous looks in an attempt to build an original mosaic on his personality, with the ambition to return suggestions and readings related to him on the one hand and the relationship that his architecture establishes with the city, even before considering the merits of the forms that substantiate on the other hand.

 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software
CINECA