DSpaceUnipr DSpaceUnipr
      Le Biblioteche dell'Università    |    Periodici elettronici    |    Banche dati    |    Cataloghi online

DSpace a Parma >
CAPAS - Centro sulle Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo >
MoRE - Museum of refused and unrealised art projects >
MoRE - Collezione Progetti >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/1889/2414

Autori: Scotto di Luzio, Lorenzo
Curatori: Rossi, Valentina
Titolo: Scala mobile con deserto
Data di realizzazione: 2012
Abstract: Il progetto consiste nella costruzione di una scala mobile nel deserto, che oggi viene identificata come simbolo del mondo del consumo, emblema di una società usa e getta tanto declamata da Zygmunt Bauman, mentre in passato nella simbologia cristiana la semplice scala rappresentava l’unione tra cielo e terra, ossia la possibilità di ascendere al cielo. Lorenzo Scotto di Luzio lavora sugli opposti, inserisce in un ambiente totalmente neutro – tratto distintivo del mondo orientale – un elemento di forte connotazione occidentale, che rappresenta il commercio e che si scontra con il panorama incontaminato del deserto. Nell’idea di Scotto di Luzio, la scala è defunzionalizzata e non ha bisogno di nessuna manutenzione, deve deteriorarsi e diventare un relitto, un monumento abbandonato, un’opera quasi “commemorativa” di un mondo passato. Anche qua si cela il paradosso, forse lo scherzo, la celebrazione del culto occidentale proprio all’interno del mondo orientale, due concezioni e due culture che s’incontrano per creare una sorta di epifania della visione, esattamente come un “miraggio” nel deserto. L’artista nella relazione di progetto la definisce “macchina celibe”, quindi un congegno sterile ed improduttivo, una sorta di ready-made su grande scala, totalmente defunzionalizzato e decontestualizzato ma non in una sala di museo bensì nel deserto, spazio asettico e neutro.
The project involves the construction of an escalator in the desert, which is identified today as a symbol of world consumption, the emblem of the “disposable society” heralded by Zygmunt Bauman,while in the past in the Christian symbology the simple stairway represented the union between heaven and earth, namely the possibility of ascending to heaven. Lorenzo Scotto di Luzio works on the opposites, inserting in a totally neutral setting – a distinctive trait of the Eastern world – an element with a strong “western” connotation, that represent the commerce and that clashes with the unspoiled landscape of the desert. In the idea of Scotto di Luzio, the staricase is defunctionalized and will not need any maintenance, it should deteriorate and become a relic, an abandoned monument, almost “commemorative” of a past world. Even here hides the paradox, perhaps the joke: the celebration of the western cult just inside the eastern world, two concepts and two cultures that come together to create a sort of epiphany of the vision, just like a “mirage” in the desert. The artist, in the review of the project, calls it a “bachelor machine”, a sterile and unproductive device, a sort of ready-made on a large-scale, defunctionalized and completely out of context, designed not to be placed in the hall of a museum but in the desert, an aseptic and neutral space.
Descrizione: disegno scala color .jpg (file jpeg, 29,7×20,99 cm 72 dpi): disegno raffigurante la scala nel deserto; documento emirati arabi.pdf: relazione di progetto in italiano; english emirates.pdf: relazione di progetto in inglese
disegno scala color .jpg (file jpeg, 29,7×20,99 cm 72 dpi): a drawing representing the escalator and the desert; emirati arabi.pdf: project reviews in italian language; english emirates.pdf: project review in english language.
Contiene: [Scala mobile con deserto, disegno]
[Scala mobile con deserto, relazione di progetto in italiano]
[Scala mobile con deserto, relazione di progetto in inglese]
Tipo di documento: Working Paper
InMoRE - Collezione Progetti

Full text:

File DimensioniFormatoConsultabilità
scotto_scala mobile con deserto.pdf381,12 kBAdobe PDFVisualizza/apri


Questo documento è protetto dal copyright originale



Tutti i documenti archiviati in DSpaceUnipr sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.


Segnala questo record su
Del.icio.us

Citeulike

Connotea

Facebook

Stumble it!

reddit


 

  Browser supportati Firefox 3+, Internet Explorer 7+, Google Chrome, Safari

ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace Software
CINECA